Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell’epoca dei fascismi

By | settembre 30, 2016

Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell'epoca dei fascismi libro di Gentile Emilio


Emilio Gentile




SCARICARE (leggere online) LIBRO Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell'epoca dei fascismi PDF:

  • Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell'epoca dei fascismi.pdf

  • Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell'epoca dei fascismi: L’ascesa al potere in Europa dopo la Grande Guerra dei regimi totalitari,
    portatori di concezioni dell’uomo e della vita contrarie alla dottrina e
    all’etica cristiane, obbligò le Chiese e i credenti ad affrontare il problema
    della compatibilità tra totalitarismo e cristianesimo Se il bolscevismo
    suscitò la quasi unanime condanna da parte cristiana, più complesso e
    ambivalente fu il confronto con fascismo e nazionalsocialismo Ci furono
    credenti che seppero comprendere subito la gravità della minaccia dei
    totalitarismi per il cristianesimo e la civiltà umana, e li combatterono con
    decisione e convinzione Tuttavia la Chiesa cattolica in Italia e le Chiese
    protestanti in Germania cercarono di stabilire un dialogo e un rapporto con
    gli Stati totalitari In Italy, the first Western country with a one-party regime that sacralizzava politics and celebrated the cult of the leader, Mussolini had occurred with the Concordat as a defender of the Church, which regarded fascism as then national socialism, a “bulwark against Bolshevism, liberal modernity and the secular democracy, but was set in fascist politics religion a potential competitor In Germany, the Neopagan components that proposed national socialism as a new anti-Christian religion led to Protestant Catholic Bishops and representatives of religious denominations to distancing from Hitler’s regime
    The volume explores the ambiguous relations between churches and totalitarian States

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento