Odi barbare

By | agosto 30, 2016

Odi barbare libro di Carducci Giosuè


Giosuè Carducci




SCARICARE (leggere online) LIBRO Odi barbare PDF:

  • Odi barbare.pdf

  • "Queste odi le intitolai barbare perché tali sonerebbero agli orecchi ed al giudizio dei greci e dei romani, se bene composte nelle forme metriche della loro lirica, e perché tali soneranno putroppo a moltissimi italiani, se bene composte e armonizzate di versi ed accenti italiani". Sedici odi barbare, sedici liriche estranee ai greci ed ai latini nonostante il ricalco della metrica ed estranee agli italiani, così poco accoglienti dei suoni che tintillano aspri. Metrica, dunque, e suono. La metrica è, nel suo impegno prosecutivo, straordinaria: ben dodici forme (l’una profondamente diversa dall’altra) lambiccano impreziosendo le pagine, reiterando a distanza l’arte cesellata della composizione arcaica, dell’arcaica misura opportuna. E poi il suono. Le odi barbare di Giosuè Carducci hanno il merito della rifrangenza nell’aria e, nell’aria quando son dette, fanno ebbrezza che si percepisce percependo il dettato. In aggiunta: le ’Odi barbare’ portano in scena, dinnanzi in ribalta, il Carducci privato (non il polemista civile, non l’esegeta storico), che piega la lira alle melodie dei ricordi, dei moti, dei piccoli e grandi frammenti che giacciono all’anima. Certo, si chiamano Lidia, Delia o Lalage le fanciulle sfiorate dai brani ma va inteso che di Carolina Cristofori Piva, di Adele Bergamini e di Dafne Gargiolli si tratta.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento