Storia linguistica dell’Italia disunita

By | novembre 15, 2016

Storia linguistica dell'Italia disunita libro di Trifone Pietro


Pietro Trifone




SCARICARE (leggere online) LIBRO Storia linguistica dell'Italia disunita PDF:

  • Storia linguistica dell'Italia disunita.pdf

  • Storia linguistica dell'Italia disunita: Un ritratto ironico e leggero della grammatica e del vocabolario della
    disunione italiana, a cominciare dalle aggressive formule usate da italiani
    contro altri italiani. Che non risparmiano neppure il nome del paese,
    apertamente deriso attraverso parole come “Italietta”, “italioti”, “italico”,
    “italiesco” o locuzioni come “Italia alle vongole” e “all’italiana”. Di questi
    e di tanti altri stereotipi negativi (da “terrone2 a “polentone”, da “sudici”
    a “lumbard”, da “beduino” nel senso di ‘meridionale’ a “baluba” nel senso di
    ‘settentrionale’) è ricostruita una storia divertente oltre che istruttiva.
    Il libro discute anche della faziosità attribuita a Dante; confronta i
    problemi linguistici della giovane Italia unita del 1861 con quelli di oggi,
    spiegando perché gli italiani non capiscono le parole dell’inno nazionale;
    descrive Roma come capitale “alla matriciana”, anzi come “capoccia”;
    tratteggia le diverse immagini del paese che emergono dai neologismi di
    origine dialettale.

    A light and ironic portrait of grammar and vocabulary of Italian disunity, starting with aggressive formulas used by Italians against other Italians. Which do not spare even the name of the country, openly mocked through words such as “Italy”, “italic”, “italic”, “italiesco” or phrases as “clam” and “Italy”. These and many other negative stereotypes (from “terrone2 to” polentone “, from” dirty “to” lumbard “, from” Bedouin “in the sense of ‘ Southerner ‘ in” Northern baluba “in the sense of ‘ ‘) is rebuilt a funny story as well as informative.
    The book also discusses the bias attributed to Dante. compare the linguistic problems of young Italy 1861 United with those of today, explaining why Italians do not understand the words of the national anthem;
    Describes Rome as capital “matriciana”, indeed as “bean counter”;
    outlines the different images of the country emerging from dialectal source neologisms.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento