Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945

By | ottobre 30, 2016

Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945 libro di Aga-Rossi Elena - Giusti M. Teresa


Aga




SCARICARE (leggere online) LIBRO Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945 PDF:

  • Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945.pdf

  • Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945: Nel 1939 l’Italia fascista invadeva l’Albania e di lì, nel 1940, tentava la
    conquista della Grecia, portata a termine con il soccorso decisivo della
    Germania. Poi fu la volta della Jugoslavia. Fra 1940 e 1943, l’Italia aveva
    occupato in tutto o in parte Slovenia, Croazia, Dalmazia, Erzegovina,
    Montenegro, le isole Ionie, la Grecia. Quando sopravvenne l’armistizio dell’8
    settembre 1943, circa il 40 per cento dell’esercito italiano, quasi mezzo
    milione di uomini, era nei Balcani. Basato su una approfondita ricerca
    originale, questo volume racconta per la prima volta nel dettaglio, regione
    per regione, l’intera parabola degli italiani nei Balcani: l’occupazione, la
    lotta ai partigiani, la crisi dell’otto settembre fra rimpatri caotici,
    cattura da parte dei tedeschi, collaborazionismo o resistenza (come nel caso
    di Cefalonia), adesione alla lotta partigiana jugoslava, come fece la
    divisione Garibaldi, per terminare con le complesse questioni del rientro dei
    prigionieri in mano jugoslava e della rimozione dei crimini di guerra
    italiani.

    In 1939 the Fascist Italy invaded Albania in 1940, and the attempted conquest of Greece, carried out with the aid of Germany. Then it was the turn of Yugoslavia. Between 1940 and 1943, Italy had occupied all or parts of Slovenia, Croatia, Montenegro, Herzegovina, Dalmatia, the Ionian Islands, Greece. When he suddenly the Armistice of September 8, 1943, about 40 percent of the Italian army, nearly half a million men, was in the Balkans. Based on extensive original research, this volume tells for the first time in detail, region by region, the whole parabola of Italians in the Balkans: employment, the fight against partisans, the crisis in September 1943, the Germans capture between chaotic repatriations, collaboration or resistance (as in the case of Greece), joining the Yugoslav partisan fight, as did the Division Garibaldi, ending with the complex issues of the return of prisoners in Yugoslav and hand removal of Italian war crimes.

    Informazioni bibliografiche

    Lascia un commento